PREPARAZIONE DEL BIOATTIVATORIO POREM ALLE SEDE DI SOLDANO (04/02/2019)

Uso di letame di pollame da gallina ovaiola, scaricata da cinture situate nel recupero degli uccelli, dove viene effettuata l'essiccazione preliminare

E trasporto nel luogo prescelto per la produzione pilota bioattivatore POREM: coperto, con un tetto contro la pioggia, per mantenere fasi solide, prevenire le perdite, con aerazione per utilizzare la convezione naturale e con alimentazione elettrica per il monitoraggio e il monitoraggio dei processi e dei gas

Trasporto

Predisposizione di LAYER basale o pila n.1

Trattamento: distribuzione VAP

Copertura di VAP (preparazione enzimatica naturale) e completamento di pila / mucchio 1 (circa 3 tonnellate)

 

Preparazione della pila 2 e 3

 The 3 piles

 

 

 

Porem Attività Gennaio 2019

Azione B1:
B1.1 approvvigionate le quantità di prodotti naturali con attività enzimatica VAP secondo EP 1314710 a Soldano per test di Soldano e analisi e test di Laboratorio presso CEBAS.
B1.2 Definite le modalità operative e, congiuntamente con partner di progetto. Pianificazione dell’avvio della produzione POREM C/O SOLDANO il 5 febbraio 2019, anche per tenere conto delle esigenze di utilizzo in campo.

Azione C1:
- Avviata presso CEBAS la caratterizzazione preliminare delle polline da utilizzare per POREM in Italia, Spagna e Repubblica Ceca.
- Impostazione delle metodologie di misure di gas (CO2, CH4, NH3, H2S) da ENEA e CEBAS, con il supporto di EPS.
- Elaborate da ENEA prime metodologie di misura emissione gas (CO2, CH4, NH3, H2S) durante la produzione di POREM: avviata collaborazione tra 3 laboratori ENEA (SSPT-PROMAS-TEMAF- e USER : Faenza, Brindisi e Casaccia) per il monitoraggio processo con coinvolgimento di SOLDANO. Approntamento strumentazione da campo per monitoraggio produzione pilota presso Soldano.

Azione B4:
Verifica del protocollo di produzione di POREM per il primo anno come base per la definizione di una GUIDELINE, così come previsto nel progetto.

Azione D1:
- Affissione del notice board negli uffici di tutti i partners
- Sistemazione e aggiornamento del sito
- Ricezione definitiva da parte di EPS di tutti i prodotti (banners, brochures e gadgets) di disseminazione ordinati per il progetto

Azione D2:
Contatti preliminari con rappresentante di ESPP (European Sustainable Phosphorus Platform)