MICRONADIR SL MICRONADIR MICRONADIR è una start-up, creata nel 2015. Questa nuova azienda differenzia la sua principale linea di business nella progettazione, produzione, commercializzazione e consulenza di bioprodotti stabilizzati basati su rifiuti organici mediante l'inoculazione di microrganismi ed enzimi benefici, sia con biofertilizzanti, biostimolanti e biopesticidi riconosciuti effetti. Questa aggiunta consente di produrre una nuova generazione di prodotti bio con valore aggiunto bioattivo che sono richiesti e apprezzati dal settore agricolo. Questa azienda è supportata dalla grande esperienza del Dr. Pascual sulla gestione dei rifiuti organici, che condivide la sua attività quotidiana come ricercatore senior presso l'istituto CEBAS-CSIC (Investigador Científico del CSIC), con il suo lavoro parzialmente consulente in MICRONADIR.

EPS biotecnologia, s.r.o. EPS L'EPS, s.r.o. La società è stata fondata nel 2002 con l'accento posto sull'approccio attivo ai progetti di bonifica ambientale. Forniamo servizi nel campo delle biotecnologie ambientali, in particolare in materia di protezione ambientale, ricerca e sviluppo, gestione dei rifiuti e fonti di energia rinnovabili. Siamo specializzati in nuove tecnologie - principalmente biotecnologie - R & S; inoltre, nell'esplorazione di suolo contaminato, roccia fresca, acque sotterranee e costruzioni e successiva bonifica utilizzando principalmente le tecniche di biorisanamento. Le nostre strutture sono al di sopra della media nel settore della protezione ambientale, della realizzazione di esplorazioni, della valutazione del rischio ambientale, della ricerca e sviluppo di nuove tecnologie e dell'applicazione biotecnologica.

Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile ENEA L'ENEA è l'Agenzia nazionale italiana per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico sostenibile (www.enea.it). Ai sensi dell'art. 37 della legge n. 99 del 23 luglio 2009, le attività dell'Agenzia sono mirate alla ricerca, all'innovazione tecnologica e ai servizi avanzati nei settori dell'energia. Il Laboratorio di Laboratorio delle Tecniche di Faenza ENEA (ENEA-SSPT-PROMAS-TEMAF), nel Dipartimento di Sostenibilità, è situato presso i Laboratori di Ricerca Faenza e conta circa 3500 metri quadrati di laboratori e uffici. Ha uno staff di circa 20 dipendenti ed è coinvolto in attività di ricerca e sviluppo su nuovi materiali e tecnologie. Si concentra principalmente su ceramiche avanzate e tradizionali, compositi ceramici e materiali da costruzione. Le attività unitarie sono finanziate dai progetti di ricerca nazionali ed europei, dai servizi tecnologici alle PMI, in collaborazione con associazioni industriali e società private. Il laboratorio opera in tre settori principali: ceramica, tecnologia e ingegneria. Lo scopo ultimo è l'innovazione e il trasferimento tecnologico. Le attività sono organizzate nel gruppo "nuovi materiali e tecnologie" e nel gruppo "ingegneria e qualificazione". Il gruppo "nuovi materiali e tecnologie" è anche coinvolto in materiali e tecnologie innovative per il recupero e il riciclo di biomasse finalizzate allo sviluppo economico sostenibile: sostegno a imprese locali, progetti sperimentali per il trasferimento tecnologico, applicazioni pilota, sviluppo di metodi fisici per la biomassa e Caratterizzazione di fertilizzanti organici. Un'esperienza particolare è stata acquisita nel trattamento e nel recupero dei rifiuti di pollame in alcuni progetti LIFE, nella caratterizzazione dei fertilizzanti organici al fine di definire qualità e prestazioni. Inoltre, il contributo di Laboratory SSPT-USER-RISE è essenziale per la loro esperienza nelle competenze LCA e LCC anche per fertilizzanti organici / produzione di emendamenti da rifiuti e sottoprodotti.