Azioni e mezzi per raggiungere gli obiettivi sono organizzati come segue: Le azioni di implementazione (B) comprendono azioni per abilitare la trasferibilità e la replicabilità attraverso corsi tecnici per la pubblica amministrazione e professionisti e linee guida per supportare l'identificazione e il "know-how" per implementare la tecnica adatta in ciascun caso. Le principali attività di dimostrazione relative agli obiettivi 1, 2, 3, 4 e 5: - produzione di bioattivatore POREM. - Saranno creati diversi cumuli (produzione pilota) in Italia, in Spagna e poi in Repubblica Ceca, al fine di ottenere il bioattivatore POREM per l'applicazione sul campo. I parametri di processo saranno "gestiti" in base alle caratteristiche del processo: gli heap verranno maturati per diverso tempo per monitorare completamente il grado di omogeneità della maturazione e la qualità del prodotto finale. Le azioni di monitoraggio (C) comprendono diverse metodologie per misurare gli impatti ambientali, sociali ed economici del progetto. Le principali attività di monitoraggio relative agli obiettivi 1, 2, 3, 4 e 5: - Verranno eseguite la composizione VAP, la sanificazione, il bioattivatore di qualità finale e il profilo enzimatico - Il ripristino del suolo (microclima) sarà monitorato mediante metodologie chimiche, fisiche, microbiologiche e nuove OMI Cs (CEBAS, ENEA, EPS). La produttività delle colture sarà monitorata da ASTRA. - Valutazione LCA Le azioni di sensibilizzazione e diffusione del pubblico (D) comprendono attività volte a coinvolgere tutte le parti interessate relative alle questioni idriche. I risultati verranno diffusi utilizzando il sito Web del progetto, i collaboratori e altri strumenti di networking (Facebook, Twitter). Verranno inoltre fornite pubblicazioni internazionali peer reviewed. Sarà prevista la partecipazione a conferenze ed eventi nazionali ed internazionali. Materiale specifico di diffusione sarà progettato, prodotto e distribuito a tutte le parti interessate e al pubblico in generale. Le azioni di disseminazione comprendono un itinerario con pannelli informativi sulle tecniche e sui risultati attesi. Viene considerato un piano di comunicazione Post LIFE in cui saranno inclusi gli impegni acquisiti dai partner per quanto riguarda la prosecuzione del progetto. Queste attività contribuiranno principalmente agli obiettivi 2 e 5. Le azioni di gestione del progetto (E) saranno condotte da Soldano per garantire il corretto sviluppo delle azioni del progetto e il raggiungimento degli obiettivi del progetto. Inoltre, il coordinamento delle azioni e dei partner coinvolti è cruciale in questo progetto a causa delle interdipendenze tra le azioni proposte.